Radiofrequenza turbinati


L’ablazione sottomucosa dei turbinati nasali mediante radiofrequenza è una procedura scarsamente invasiva, eseguita in anestesia locale, che permette con il minimo disagio per il paziente di eseguire la decongestione della porzione mucosa del turbinato inferiore, responsabile nei pazienti affetti di stenosi respiratoria nasale.

Dopo un’anestesia locale mediante apposizione di cotonoidi imbevuti di anestetico lasciati nella fossa nasale per circa 15-20 minuti si procede ad un’anestesia locale per infiltrazione del turbinato inferiore. Successivamente mediante apposita strumentazione il turbinato inferiore viene attraversato da un manipolo dedicato che mediante l’erogazione di radiofrequenza determina una decongestione termica della porzione vascolare del turbinato inferiore risparmiando gran parte della mucosa di rivestimento del turbinato. Questo permette una guarigione più rapida con una pronta ripresa di una respirazione nasale soddisfacente.